Carrello acquisti  

Il carrello è vuoto.

Collane

Scelto per voi

Le isole del re Cremisi
Le isole del re Cremisi
€12.90 €10.97 Risparmi: 15.00%


La città da dove
La città da dove
€14.50 €12.33 Risparmi: 15.00%


Freschi di stampa

recensione al romanzo "Di sparse esistenze" PDF Stampa E-mail
ANSA Catanzaro, 5 giungo 2006

di-sparse-esistenze-recensioneDi sparse esistenze è il titolo del primo romanzo del catanzarese Luca Melo, “farmacista per destino e inseguitore di sogni nel tempo che riesce a strappare al suo lavoro”. L’autore – è scritto in una nota – alla sua prima esperienza narrativa, è emblematicamente una macchina parlante per metafore, rigorosamente riferite ai classici. Promettente candidato a complicazioni cardiocircolatorie, è universalmente ritenuto il massimo collezionista vivente di trigliceridi. La storia – è scritto nel volume – ruota attorno alla personalità egocentrica, ambiziosa e sicura del professor Sergio Greco, rinomato nella più avanguardistica ricerca genetica, ma soprattutto acclamato imbonitore di comunicazioni mediatiche di dubbia scientificità. Il professor Greco riesce mirabilmente a catalizzare una dietro l’altra una sequenza disordinata di vicende velate di mistero. Situazioni profondamente ambigue, atmosfere intrise di tensione e incanto indefinibile, si intersecano vorticosamente al protagonista, proiettando la sua vita in un itinerario psicologico speculare ad altro geografico tra Parma, Crotone, Manchester. Quasi a conclusione del racconto, Luca Melo sorvola i luoghi della sua Calabria, in particolare, attraverso le parole di uno dei personaggi “Pietragrande, Copanello, Caminia e la gloriosa Montepaone: tutta, tutta la costa fino a noverato e oltre Catanzaro. La più grande galleria di arte conosciuta. Le immagini di repertorio di ogni servizio ‘sulla piaga abusivismo’ a ogni nuovo nome dato ai soliti condoni. Scempio ingiustamente anonimo: e che è colpa nostra se non abbiamo una valle dei templi da distruggere? Misurate la volontà”. La sintassi ricercata e complessa apre il racconto, facendo da cornice alla presentazione del professor Greco: “ e ancora gocce e parole pesanti da cupi spalti di cielo su sterpi di torbidi sguardi: livide, ostinate, sfuggenti, turbinavano nell’ultima luce del pomeriggio. A sobillarle un improbabile sodalizio di voce stentorea e ostentata eleganza al servizio di fattezze non esattamente memorabili, eppure tutt’altro che sconosciute in virtù di una carriera meno breve che prestigiosa. Glorie e ambasce cumulate da trentenne persino oltre il lecito, ma non certo oltre le aspirazioni del professor Sergio Greco costantemente in bilico tra disinvoltura e perbenismo, camaleontismo e coerenza, malizia e ingenuità. Perché è stato scelto proprio lui per muovere una dirompente macchina dell’inganno? Le risposte si trovano pagina dopo pagina, rigo dopo rigo, in forma articolata, composita e stupefacente attraverso una sintassi inusuale, una grammatica ‘delirante’, un vocabolario ricercato. Filippo Veltri
 




gem








sicania







mesogea




ATTENZIONE stai visitando il sito con Internet Explorer 6 (IE6).

Il tuo browser necessita di essere aggornato alla versione 7 di Internet Explorer (IE7) senza questo aggiornamento la navigazione del sito potrebbe essere compromessa.

Perr quale motivo dovrei aggiornare Internet Explorer 7? Microsoft ha migliorato Internet Explorer sotto diversi aspetti, primo fra tutti quello relativo alla sicurezza. Tieni presente che virus, trojan e spyware possono infiltrarsi nel tuo computer con estrema facilit se utilizzerai ancora internet explorer 7. Un altro motivo per aggiornare la versione del tuo internet explorer la velocit di navigazione, la versione che utilizzi in questo momento compromette anche la velocit di apertura delle pagine internet.

Scarica adesso il tuo aggiornamento a Internet Explorer 7, visita il sito della Microsoft clicca questo link.

Gentili clienti, utilizziamo i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione all'interno dei nostri siti web. I cookies vengono utilizzati per operazioni essenziali del sito. Per saperne di più riguardo ai cookies, visitate la nostra pagina che parla di politiche sulla privacy.

Cliccando sul pulsante accetti l’utilizzo dei cookies.

vai al sito garanteprivacy.it